I fiori

 La spesa per il fioraio di solito occupa il terzo posto dopo il ristorante e l’ abito, quindi, cari sposini, fatevene una ragione e cerchiamo di capire insieme come procedere al meglio!

A meno che non abbiate qualche conoscente proprietario di una fioreria, vi consiglio di farvi un giretto per capire se lo stile del fioraio vi piace o meno. Anche io, per quanto organizzata, ho dovuto girare tre o quattro fiorerie prima di capire quale andava meglio per me. Per farvi fare un preventivo il più possibile vicino alla vostra idea, dovete sapergli dire:

CHIESA
- che tipo di decorazioni volete e quante ne deve fare (mazzetti di fiori su tutti i banchi? Quanti fiori vanno sull’ altare? Volete i petali per terra? Ci sono altri punti dove mettere fiori? Es. statue della Madonna in una cappella laterale etc.). Se i fiori vanno solo sull’ altare avrete un costo, se metterete fiori sui banchi etc allora ne avrete un altro.

- in che Chiesa vi sposate, così possono guardano nel loro database di altri matrimoni ( alcune fiorerie hanno proprio un pc dove vi faranno vedere delle foto, selezionate in base alla Chiesa, oppure il classico album…non spaventatevi per le foto di alcuni matrimoni anni ’80, troverete anche quelle!! ) che hanno addobbato in precendenza, in modo da darvi un esempio di addobbi e di prezzi. Ovviamente, Chiesa + grande: + composizioni floreali, + soldini da spendere!!

- che tipo di fiori volete ( se prendete quelli di stagione costano meno, se volete quelli fuori stagione o particolari, costano di più – anche tre volte tanto, credetemi!).

- se invece volete elementi non floreali perchè siete stufi delle solite composizioni ( io ho visto delle bellissime composizioni di mele verdi e rosse o anche di pannocchie, candele, nastri, sassi.. ) e soprattutto costano meno.

 Noi avevamo fatto tutte rose ( erano di stagione ), bianche e rosse ( sempre perché era il tema del matrimonio ). A fine cerimonia avevo chiesto a mio fratello di recuperare tutte le composizioni tranne quella sull’ altare e tabernacolo (che ho lasciato al Parroco come decorazione per la Messa domenicale ) e le abbiamo portate al ristorante come centrotavola per i tavoli del buffet ( furrrrrrrrrbiiiii eheheh! E pensate che ce lo aveva suggerito il fiorario stesso, un mito).

composizione altare

COMUNE
- com’è la sala dove vi sposerete civilmente? Se è nel Comune della vostra città allora basterà una composizione sul tavolo del sindaco e qualche piccolo mazzetto qua e là sui primi posti a sedere vicino agli sposi ( e qui vi va di lusso perchè sicuramente spenderete poco! ). Se invece la location è una villa allora potrete chiedere consiglio al fioraio su come abbellire la sala con qualche decorazione in più.

RISTORANTE
- quanti tavoli ci saranno? Volete delle decorazioni solo sui tavoli o anche in giro ( es. alle finestre, in ingresso, sul tavolo delle bomboniere, sui giroscale etc.)? Ovviamente dovranno essere uguali a quella della Chiesa (  per il motivo di creare una certa continuità nella giornata, per non cadere nell’ effetto “due matrimoni diversi “ ).

Il mio consiglio è di ok stare attenti ma non fate composizioni troppo scarne, altrimenti fa proprio tristezza…sono andata ad un matrimonio dove appunto avevano risparmiato sui fiori e credetemi faceva pena entrare in questa Chiesa quasi spoglia. Piuttosto abbondate di nastri e fiocchi, usate molta gypsophila o altro verde riempitivo. Altra cosa da evitare: addobbare un sacco la Chiesa o il Comune e poco il ristorante, o viceversa. Sembrerebbe, come detto sopra,  di andare a due matrimoni diversi!

BOUTONNIERE
( “Ecché?” si, lo so che ve lo state chiedendo..è il fiore all’ occhiello per gli ometti :-)   )

Quante ne serviranno? Contate sposo, i testimoni e i papà.

BOUQUET
Il fiorario ve ne proporrà di diversi generi, cercate di capire già da subito quale si adatterà di più con l’ abito scelto. Pensate se magari qualche vostra amica ne aveva uno che vi piaceva tanto ( il mio era a pomander – da polso – l’ avevo visto in tv e me ne ero innamorata ) o al contrario, che non vi sognereste mai di mettere ( a mò di torcia olimpica? A cascata? ). Farvi fare il preventivo sarà poi un gioco da ragazzi :-)

rose rosse per il mio bouquet…

Non esistono regole per scegliere i fiori, magari però se fate un matrimonio super elegante con cocktail serale in una grande villa d’ epoca, ecco, magari non mettere girasoli e margherite…se al contrario pensate ad un matrimonio bucolico all’ aperto in mezzo alla campagna con gli ospiti in abito casual, delle composizioni di orchidee forse non sono proprio l’ ideale ;-)

e perchè come bouquet non osare un unico grande fiore con un colore che accenda l’ abito?

Questa voce è stata pubblicata in I fornitori. Contrassegna il permalink.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>